Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Sito della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona - In Evidenza

Intestazione

Contenuto

Porti, Liguria, Europa: la digitalizzazione fondamentale alla crescita - Easylog

Recentemente a Genova è stato siglato da Regione Liguria e Direzione Marittima ligure il protocollo d'intesa quadro triennale 2020-2022 per la promozione di forme di collaborazione e condivisione delle informazioni.

Questo accordo consentirà alle istituzioni di cooperare per attuare strategie condivise in materia di servizi, scambio dati e infrastrutture portuali e relativi processi.

Il protocollo permetterà la condivisione dei dati relativi al movimento delle navi e delle merci trasportate, raccolti attraverso un sistema informativo e, quindi trasferiti ed elaborati congiuntamente, consentiranno a fornire elementi tecnici alle pubbliche istituzioni, anche sovranazionali.

Su questa strada l’Unione Europea sta procedendo allo sviluppo diffuso delle reti di connessioni terrestri e marittime e delle modalità di trasporto sostenibile che si concretizza  nel Progetto EASYLOG – Logistica ottimizzata per i porti e lo sviluppo del trasporto multimodale –  un programma di cooperazione  territoriale  - CTE meglio noto come “Interreg Marittimo-IT FR-Maritime” – che  mira a realizzare gli obiettivi della Strategia UE 2020 nell’area del Mediterraneo centro-settentrionale.

EasyLog definisce un sistema comune di gestione intelligente del traffico transfrontaliero in grado di migliorare la catena logistica beneficiando di una tecnologia avanzata e integrata per sostenere le esigenze degli operatori della catena di trasporto intermodale che operano nell'ambiente portuale, per ottimizzarne  gli aspetti informativi e operativi superando i limiti della frammentarietà odierna

I beneficiari del progetto  sono i vettori, gli operatori portuali, le società che trasportano in RoRo le merci attraverso le Autostrade del mare.  In Liguria si è avviato un confronto costruttivo con il Focus Group tenutosi a Savona organizzato dalla Camera di Commercio Riviere di Liguria, come è avvenuto per i nodi portuali protagonisti del progetto, ovvero quelli delle Regioni dell’area di cooperazione – Sardegna (Olbia), Corsica (Bastia), Liguria (Savona/Vado), parte della Regione del Var (Nizza) e della costa Toscana (Livorno/Piombino).

In collaborazione con il Centro Italiano di Eccellenza sulla Logistica i Trasporti e le Infrastrutture (CIELI) dell’Università di Genova - anch’esso partner del progetto- si procede allo studio particolareggiato delle dimensioni degli operatori portuali Ro Ro, delle problematiche quotidiane all’interno del Porto e, quindi,  i benefici di una tecnologia avanzata e integrata per sostenere le loro reali esigenze ed ottimizzare gli aspetti informativi e operativi.
 

Progetto a valere sul Programma Operativo di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia “Marittimo” – programmazione 2014-2020 – Asse 3 Lotto 1

PROGETTO EASYLOG

Partenariato

CIREM – Università di Cagliari, CCIAA Sassari – Nord Sardegna, CCIAA Maremma e Tirreno, AU.PO.LI, Cieli – UniGe, CCIAA Riviere di Liguria, GIP FIPAN, CCI Bastia

pubblicata il: 25.02.2020

Condividi questa pagina: