Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Sito della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona - In Evidenza

Intestazione

Contenuto

Nuove agevolazioni del Mise per la proprietÓ industriale

NEWS  Brevetti+, il 29 gennaio il primo webinar sull'incentivo (link esterno) a cura di Invitalia  link esterno  (Esperti di Invitalia presenteranno in diretta video le caratteristiche dell'incentivo)

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato cinque Bandi per la valorizzazione di brevetti, marchi, disegni e per il trasferimento tecnologico delle attività di ricerca e sviluppo. Le risorse finanziarie disponibili sono circa 50 milioni di euro.

“Lo sviluppo del nostro sistema produttivo passa anche attraverso la tutela della proprietà intellettuale dei marchi e dei brevetti industriali - ha dichiarato il Ministro Stefano PatuanelliIl pacchetto di misure previsto dal Decreto Crescita va, infatti, nella direzione di facilitare e promuovere la brevettabilità delle innovazioni. L’obiettivo è quello di fornire un quadro di strumenti finanziari e normativi in grado di dare, nei prossimi mesi, stabilità e certezza sia alle imprese che investono sul loro know how che alle università e agli enti di ricerca impegnati in progetti di ricerca e sviluppo da trasferire in campo industriale”.

Le micro, piccole e medie imprese potranno presentare la richiesta di accesso agli incentivi per l’acquisto di servizi, fino all’esaurimento delle risorse, a partire:

  • dal 30 gennaio 2020 per le domande relative al bando Brevetti+ (link esterno) a cui sono destinati 21,8 milioni di euro, gestiti da Invitalia;
  • dal 27 febbraio 2020 per le domande relative al bando Disegni+ (link esterno) a cui sono destinati 13 milioni di euro, gestiti da Unioncamere;
  • dal 30 marzo 2020 per le domande relative al bando Marchi+ (link esterno)a cui sono destinati 3,5 milioni di euro, gestiti da Unioncamere.

La prima misura ha l’obiettivo di sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali sui mercati nazionale e internazionale: si tratta del nuovo Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per la valorizzazione dei disegni e modelli denominato “DISEGNI+4”, promosso dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico e da Unioncamere, che prevede uno stanziamento complessivo di tredici milioni di euro.

Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 9:00 del 27 febbraio 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili Per prendere visione della documentazione e per maggiori informazioni, visitate il sito www.disegnipiu4.it (link esterno)

La versione integrale del bando e la relativa documentazione per la presentazione delle domande sono disponibili sui siti:

Direzione generale per la Tutela della Proprietà Industriale - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi: www.uibm.gov.it (link esterno)

Unione nazionale delle Camere di commercio: www.unioncamere.gov.it (link esterno) e www.disegnipiu4.it. (link esterno)

 

La seconda misura del ministero dello Sviluppo economico sul fronte della valorizzazione della proprietà industriale è la riapertura del bando denominato "MARCHI+3", che potrà contare su un incremento finanziario di oltre 3 milioni e 500mila euro.

Si tratta di una misura particolarmente apprezzata dalle PMI, in quanto ha l'obiettivo di sostenere la loro competitività nei mercati esteri attraverso una maggiore tutela del marchio.

Le agevolazioni sono dirette proprio a favorire la registrazione di marchi comunitari presso l'EUIPO (Ufficio dell'Unione Europea per la proprietà intellettuale) e la registrazione di marchi internazionali presso l'OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

Le nuove domande devono essere presentate compilando il form on line che sarà attivo dalle ore 9:00 del 30 marzo 2020 fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

La versione integrale del Decreto direttoriale e la relativa documentazione per la presentazione delle domande sono disponibili sui siti: 

Direzione generale per la Tutela della Proprietà Industriale – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, www.uibm.gov.it (link esterno)

Unione nazionale delle Camere di commercio: www.unioncamere.gov.it  (link esterno) e www.marchipiu3.it (link esterno)

 

 

pubblicata il: 04.12.2019

Condividi questa pagina: