Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Sito della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona - Arbitrato

Intestazione

Contenuto

Arbitrato

camera arbitrale
default image
La Camera di Commercio Riviere di Liguria non ha costituito, al momento, una propria Camera arbitrale.
 
Tuttavia le parti concordemente possono richiedere al Presidente della Camera di Commercio ovvero in forza di clausola compromissoria contenente tale previsione, la nomina di un arbitro.
 
Nel caso, è necessario presentare alla Camera di Commercio una istanza sottoscritta dalla parte e bollata (con marche da bollo da € 16,00 ogni 4 facciate), che deve descrivere l’oggetto e una breve descrizione nonché il valore della controversia.
 
All'istanza vanno allegati:
  • copia del contratto e/o della clausola compromissoria;
  • prova dell’invio alle controparti dell’istanza (ad es. copia della ricevuta dell’invio di raccomandata postale, copia della ricevuta di consegna dell'invio di una Pec per le imprese e i professionisti);
  • copia del documento di identità in corso di validità della parte richiedente o, in caso di società, del legale rappresentante della stessa, che sottoscrive l'istanza.
L'istanza può essere depositata tramite Pec all'indirizzo cciaa.rivlig@legalmail.it se la Parte firma digitalmente l'istanza; è ammissibile anche la firma autografa della Parte con autentica del legale. In tal caso, l'atto deve riportare i numeri di contrassegno delle marche da bollo necessarie. Gli allegati vanno predisposti in formato .pdf o altro formato idoneo secondo gli standard previsti per la conservazione dei documenti.
Negli altri casi, può essere depositata in forma cartacea a mano oppure tramite invio postale. 
 
Ai sensi del DPR 642/1972, sugli atti relativi ai procedimenti arbitrali va apposta marca da bollo: pertanto, l'istanza deve essere bollata con marche da bollo da € 16,00 ogni 4 facciate o 100 righe. Le marche devono essere annullate; gli atti arbitrali vanno bollati "fin dall'origine", quindi il contrassegno deve riportare data uguale o antecedente a quella di sottoscrizione dell'atto.
In caso di atto firmato digitalmente, lo stesso deve riportare i numeri di contrassegno delle marche da bollo utilizzate; si richiede che le marche utilizzate siano apposte su un foglio, annullate e scansionate in un file PDF, da allegare all'istanza.
 
Deve essere altresì prodotta una marca da bollo da euro 16,00 da applicare sull'atto presidenziale di nomina dell'Arbitro.
 
Deve infine essere autorizzata la Camera al trattamento dei dati personali.
 
Di regola alla nomina si procede entro 30 gg dalla richiesta.
 
Per informazioni:
 
conciliazione.im@rivlig.camcom.it per la sede di Imperia
conciliazione.sp@rivlig.camcom.it per la sede della Spezia
conciliazione.sv@rivlig.camcom.it per la sede di Savona.
 
Pagina aggiornata al: 30.06.2020

Ti Ŕ stata utile questa pagina?

Condividi questa pagina: