Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Sito della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona - Cronotachigrafi, preimballaggi, convertitori di volume di gas

Intestazione

Contenuto

Cronotachigrafi, preimballaggi, convertitori di volume di gas

PREIMBALLAGGI

Si definisce "preimballaggio" o "imballaggio preconfezionato" l''insieme costituito da un prodotto e dal suo contenitore, destinato alla vendita al dettaglio, confezionato in assenza dell''acquirente, secondo quantità predeterminata di contenuto e sigillato in maniera da rendere evidenti eventuali successive alterazioni.

Sono ad esempio preimballaggi le confezioni di pasta, latte, biscotti, detersivi, acqua minerale, vino olio e tutti quei prodotti alimentari e non , confezionati con le suddette modalità.

Il contenuto netto delle singole confezioni deve essere indicato e garantito secondo regole stabilite da due principali norme di riferimento:

  • per prodotti destinati alla commercializzazione in tutta la Comunità Europea :
    Legge 25.10.1978 n. 690;
  • per prodotti commercializzati nel solo ambito nazionale :
    D.P.R. 26.05.1980 n. 391.

Le aziende operanti in tale settore, sia a carattere industriale che artigianale, sono quindi Utenti Metrici particolari, in quanto tenuti ad utilizzare strumenti legali nonché idonei all''attuazione di procedure di controllo del contenuto nominale delle confezioni, secondo le indicazioni della normativa suindicata.

Ulteriori riferimenti legislativi in materia sono rintracciabili tramite il sito tematico: Metrologialegale (link esterno).




CRONOTACHIGRAFI CEE

Sono gli strumenti destinati alla registrazione delle velocità e dei tempi di lavoro, il cui utilizzo è reso obbligatorio sugli automezzi pesanti in base al Codice Stradale.

Con l''applicazione del Regolamento Comunitario n. 2135/98 è stato introdotto il tachigrafo digitale, previsto dall''Unione Europea quale nuova apparecchiatura di registrazione, in sostituzione del precedente dispositivo analogico.
Dal 1 gennaio 2006 i veicoli per il trasporto merci di nuova immatricolazione oltre 3,5 tonnellate di Peso Massimo Autorizzato (rimorchio compreso), o destinati al trasporto viaggiatori con capienza superiore a 9 posti (autista compreso), possono già essere equipaggiati con il tachigrafo digitale, obbligatorio dal 4 maggio 2006 su tutti i mezzi pesanti di nuova immatricolazione.

Per i veicoli dotati di apparecchio analogico di tipo precedentemente ammesso, qualora abbiano prima immatricolazione successiva al 31/12/1995 e la trasmissione del segnale di "moto" sia di tipo elettrico, è obbligatoria la dotazione del nuovo apparecchio solo in caso si verifichi la necessità di sostituire tutto il sistema di controllo, comprendente sensore di movimento e unità di bordo.

Ciascun utilizzatore del tachigrafo digitale sia esso autista, manutentore, azienda o organo di controllo, deve disporre di una apposita smart-card (carta tachigrafica) che ne consente il funzionamento.
Esistono quattro tipi diversi di carta, aventi caratteristiche fissate dal D.M. 29 luglio 2005 del Ministero delle Attività Produttive.
Le carte sono rilasciate dalla Camera di Commercio, individuata quale Autorità competente dal D.M. 361 del 31/10/2003.
La richiesta di rilascio o rinnovo di ogni singola carta tachigrafica deve essere presentata all''Ufficio Metrico, utilizzando il relativo modulo di seguito specificato, unitamente all''attestazione del versamento del diritto di segreteria stabilito dal D.M. 29 luglio 2005 pari a EURO 37,00 (aumentato di EURO 3,17 in caso di spedizione domiciliare della carta), effettuato sul

ccp 1032674887, intestato a CAMERA COMMERCIO I.A.A. RIVIERE DI LIGURIA IMPERIA LA SPEZIA SAVONA  Coordinate IBAN :  IT87D0760110600001032674887

con causale Diritti di segreteria carta tachigrafica.

Carta conducente

La carta conducente è personale e necessaria per la guida dei mezzi dotati di tachigrafo digitale.
E'' rilasciata dalla Camera di Commercio della provincia in cui il titolare ha la propria dimora abituale, entro 15 giorni dalla data di presentazione della domanda redatta sull''apposito modulo.
Modulo carta conducente (Formato file pdf - 125,25 kb)
Il richiedente deve possedere i seguenti requisiti:

  • titolarità di una patente di guida valida e di categoria appropriata al mezzo da condurre;
  • non essere titolare di altra carta tachigrafica;
  • residenza nello Stato Italiano.

La carta ha una capacità di memoria che consente di conservare i dati relativi alla guida per un periodo pari a 28 giorni.
La sua validità amministrativa è di 5 anni.
Per ottenerne il rinnovo il titolare deve presentare domanda alla Camera di Commercio competente, almeno 15 giorni prima della scadenza.
In caso di furto, smarrimento o ritiro della carta, il tempo massimo in cui il conducente può guidare senza la carta è di 15 giorni; in tali casi la Camera di Commercio ha un termine di 5 giorni, dal momento in cui riceve la richiesta, per emettere una carta sostitutiva.


Carta Officina

La carta dell''officina è rilasciata esclusivamente ai centri tecnici, autorizzati dal Ministero delle Attività Produttive in base ai requisiti stabiliti dal D.M. 11 marzo 2005, per consentire le operazioni di attivazione, controllo e manutenzione dei tachigrafi digitali.
L´istruttoria della domanda da presentare al Ministero per ottenere l´autorizzazione (valida per una sola marca di apparecchio), è curata dalla Camera di Commercio ove l´officina ha la sua sede legale.
La carta dell''officina permette di rilevare i dati immessi nel tachigrafo e di scaricarli ed è l''unica carta che consente di modificare il funzionamento dell´apparecchio.
E´ rilasciata dalla Camera di Commercio della provincia in cui l''officina ha la propria sede, entro 15 giorni lavorativi dalla ricezione della domanda redatta sull''apposito modulo.
Modulo carta officina (Formato file pdf - 127,41 kb)
Unitamente alla carta viene rilasciato al richiedente un codice di accesso (PIN), con modalità che consentono di mantenerne la riservatezza.
L''officina può richiedere più carte, ognuna da attribuire ad un tecnico specializzato, che potrà operare solo se in possesso di uno specifico attestato di formazione.
La carta dell''officina, in ragione della delicatezza della sua funzione, ha una validità amministrativa di 1 anno ed è rinnovabile alla scadenza dietro richiesta del centro tecnico, a condizione che siano rimasti i requisti previsti per l''autorizzazione e che la stessa non sia stata ritirata.

Carta azienda

La carta dell''azienda consente l''ispezione dei dati di viaggio dei veicoli, ne facilita l''archiviazione consentendone lo scarico e permette di gestire i tempi dell''attività degli autisti.
La carta è rilasciata dalla Camera di Commercio della provincia in cui l´azienda ha la propria sede legale, dietro presentazione della domanda firmata dal legale rappresentante e redatta sull''apposito modulo.
Modulo carta azienda (Formato file pdf - 124,48 kb)
Il rilascio avviene entro 15 giorni lavorativi dal momento della ricezione della domanda e la sua validità amministrativa è di 5 anni.
Alla scadenza il rinnovo avviene su istanza dell''azienda da presentare alla Camera di Commercio competente.

Carta Autorità di Controllo

La carta dell''Autorità di controllo consente l''ispezione dei dati della carta del conducente archiviati negli utimi 8 giorni e della memoria del tachigrafo; permette inoltre l''ispezione dei dati archiviati dall''impresa nell''ultimo anno.
Consente la conservazione di almeno 230 files di controllo, tenendo traccia dei dati relativi (data, ora e tipo di controllo).
La carta è rilasciata dal sistema camerale esclusivamente alle Autorità di controllo deputate ai controlli tecnico-amministrativi in materia di sicurezza sul lavoro e sul trasporto stradale, o alle Autorità di Polizia addette ai controlli su strada, sulla base di apposite convenzioni e dietro richiesta delle medesime autorità.
Modulo Carta Autorità di controllo (Formato file pdf - 124,30 kb)




Con il D.M. 29 luglio 2005 sono stati inoltre fissati i seguenti diritti di segreteria relativi alle autorizzazioni dei centri tecnici destinati ad intervenire sui tachigrafi digitali:
- domanda autorizzazione centro tecnico EURO 370,00;
- autorizzazioni successive (per tachigrafo di altro produttore) EURO 260,00;
- domanda di rinnovo annuale EURO 185,00.


Restano valide le autorizzazioni relative alle attività di montaggio e riparazione dei cronotachigrafi analogici, limitate per quanto riguarda le operazioni di montaggio ai soli veicoli sprovvisti di trasmissione elettrica del segnale di moto.


Ulteriori informazioni sulle pagine dedicate al tachigrafo digitale sul sito dell´ Unioncamere:
link esterno: www.unioncamere.it





CONVERTITORI DI VOLUME DI GAS

Tali apparecchiature, utilizzate in transazioni commerciali tra Imprese fornitrici e distributrici di metano, sono soggette a particolari verifiche Metriche definite dalla Circolare Ministero Attività Produttive n. 3 del 09.11.1997.

Devono essere di tipo regolarmente approvato da specifici Decreti Ministeriali e presentati a collaudo di posa in opera sul posto all´atto dell´installazione e a successive verifiche biennali, a cura dell´impresa utente o proprietaria dello strumento.

Pagina aggiornata al: 20.02.2018

Ti Ŕ stata utile questa pagina?

Condividi questa pagina: