Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Sito della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona - MUD 2018

Intestazione

Contenuto

MUD 2018

Il D.P.C.M. 28 dicembre 2017, pubblicato sul S.O. alla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre 2017 stabilisce la modulistica e le modalità per la compilazione e l’invio del Modello unico di dichiarazione ambientale nel 2018 (riferito ai dati 2017).

Il provvedimento contiene il modello e le istruzioni per la presentazione entro il 30 aprile 2018, con riferimento all'anno 2017, del Modello Unico di dichiarazione ambientale, articolato in 6 Comunicazioni:

  1. Comunicazione Rifiuti
    • Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti;
    • Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;
    • Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti;
    • Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;
    • Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi (così come previsto dall'articolo 184 comma 3 lettere c), d) e g)).

Si ricorda inoltre che sono esclusi dall’obbligo di presentazione del MUD, in base alla Legge 28 dicembre 2015, le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile, nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02.

  1. Comunicazione Veicoli Fuori Uso
    • Soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.
  2. Comunicazione Imballaggi
    • Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c).
    • Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio di cui all’allegato B e C della parte IV del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152
  3. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
    • soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE rientranti nel campo di applicazione del D.Lgs. 49/2014.
  4. Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione
    • soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati.
  5. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche
    • produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

Le novità principali che vengono introdotte sono le seguenti:

1)    Tutti i soggetti in possesso di autorizzazione, anche in procedura semplificata, allo svolgimento di attività di recupero o smaltimento rifiuti dovranno comunicare, tramite la scheda SA-AUT, una serie di informazioni relative alle autorizzazioni in loro possesso quali: tipo di autorizzazione, ente che ha rilasciato l’autorizzazione e data di rilascio e scadenza, operazioni di recupero e smaltimento autorizzate, e capacità complessiva autorizzata. Al riguardo, il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con nota del 27/2/2018, ha fornito ad Unioncamere alcuni importanti chiarimenti -> richiesta chiarimenti DPCM 28.12.2017 Mud 2018 - file pdf 260 kb.

2)    La Comunicazione Rifiuti Semplificata dovrà essere compilata esclusivamente utilizzando l’applicazione disponibile sul sito http://mudsemplificato.ecocerved.it/ (link esterno) dove sono anche spiegate le modalità di spedizione che potrà essere fatta unicamente a mezzo Posta Elettronica Certificata all’indirizzo comunicazioneMUD@pec.it.

Non è più ammessa la compilazione manuale e non è più ammessa la spedizione postale. Le comunicazioni effettuate con modalità diverse da quelle previste sono considerate inesatte e soggette alle medesime pesanti sanzioni applicate per le dichiarazioni omesse.

3)    Il Conai dovrà comunicare, per via telematica, alla Sezione nazionale del Catasto dei rifiuti, i dati sull'utilizzo annuale di borse di plastica di materiale leggero, acquisiti dai produttori e dai distributori di borse di plastica, in attuazione di quanto previsto dall’articolo 220-bis del decreto legislativo n. 152/2006, recante “Obbligo di relazione sull'utilizzo delle borse di plastica”.

Non vi sono modifiche, rispetto al 2017, per quanto riguarda:

·         Soggetti tenuti alla presentazione del MUD;
·         Informazioni da comunicare;
·         Diritti di segreteria;
·         Modalità per l’invio telematico.

Diritti di segreteria

€ 10 per ogni dichiarazione telematica
€ 15 per ogni dichiarazione semplificata
Per il MUD Telematico rimane confermato il pagamento con carta di credito e Telemaco Pay.

Estremi per il versamento per le sole dichiarazioni semplificate:

Conto corrente postale: 1032674887, intestato a "Camera di Commercio Riviere di Liguria - Imperia La Spezia Savona"
Coordinate IBAN :  IT87D0760110600001032674887

Conto corrente bancario - Banca Carige S.p.A. :
Codice IBAN: IT27A0617510607000001069890

PER PAGAMENTI EFFETTUATI DA ENTI PUBBLICI IN REGIME DI TESORERIA UNICA
Banca d’Italia - Tesoreria Provinciale dello Stato – Sezione di Roma
Girofondi tra enti
Conto 0319775

Indicare la causale: “DIRITTI DI SEGRETERIA MUD 2018”.

 

Sul sito Ecocerved (www.ecocerved.it – link esterno) è stata pubblicata la sezione MUD2018 nella quale sono disponibili ulteriori informazioni e materiali.

 

MAGGIORI INFORMAZIONI SULLE COMUNICAZIONI AMBIENTALI

Modalità di presentazione telematica

La presentazione alla Camera di Commercio deve essere fatta per via telematicaesclusivamente tramite il sito www.mudtelematico.it (link esterno): non è più possibile la spedizione postale o la consegna diretta di un supporto magnetico.

Il file che deve essere spedito viene generato dal software Unioncamere o da altri software che rispettino i tracciati record stabiliti dal DPCM.

Il file può contenere le dichiarazioni relative a più unità locali, sia appartenenti ad un unico soggetto dichiarante che appartenenti a più soggetti dichiaranti (dichiarazione multipla).

Ogni dichiarazione può contenere varie Comunicazioni (p.es. Comunicazione rifiuti elettrici ed elettronici e Comunicazione rifiuti).

Per la trasmissione telematica i soggetti dichiaranti debbono essere in possesso di un dispositivo contenente un certificato di firma digitale (Smart Card o Carta nazionale dei Servizi o Business Key) valido al momento dell'invio.

Le associazioni di categoria, i professionisti e gli studi di consulenza possono inviare telematicamente i MUD compilati per conto dei propri associati e dei propri clienti apponendo cumulativamente ad ogni invio la propria firma elettronica sulla base di espressa delega scritta dei propri associati e dei clienti (i quali restano responsabili della veridicità dei dati dichiarati) che deve essere mantenuta presso la sede delle medesime associazioni e studi.

Comunicazione rifiuti semplificata.

Chi può presentare la comunicazione semplificata:

I soli soggetti che producono, nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti per i quali sono tenuti a presentare la dichiarazione e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale tramite la Comunicazione Rifiuti Semplificata riportata in Allegato 2 al DPCM.

A tal fine, è aperto il portale https://mudsemplificato.ecocerved.it/ (link esterno).
Dal 2018 NON è più possibile compilare manualmente il MUD e la Comunicazione andrà inviata esclusivamente via PEC.
Il portale è accessibile tramite credenziali (non è richiesta la firma digitale) dalle imprese e dai loro consulenti.
La comunicazione compilata tramite il portale va inviata, con le modalità in esso indicate, via PEC alla casella comunicazionemud@pec.it
L’invio dovrà essere effettuato solo da casella di posta elettronica certificata, dovrà contenere un solo MUD in formato pdf (non è ammesso il formato immagine) e nell’oggetto della pec il codice fiscale del dichiarante. Nel caso di invio non corretto il mittente riceve sulla casella pec una comunicazione che la trasmissione non ha avuto effetto con segnalazione dell’anomalia. Nel caso di invio corretto, il mittente riceve sulla casella pec una ricevuta di avvenuta consegna.

Studi e consulenti potranno inviare dichiarazioni semplificate dalla propria casella pec indicando nell’oggetto il codice fiscale del dichiarante. Tuttavia, per ogni pec, sarà possibile inviare una sola dichiarazione.

Non è più ammessa la spedizione postale. La dichiarazione presentata in modalità difformi da quelle indicate nel DPCM 28 /12/2017 Allegato 1 punto 3.2 è considerata dichiarazione inesatta e sanzionata ai sensi dell’art 258, c. 1 del D.Lgs 152/2006 con sanzione amministrativa da € 2.600 a € 15.500.

Comunicazione produttori di Apparecchiature elettriche ed elettroniche

E’ attiva la funzione del portale www.registroaee.it  (link esterno) per la trasmissione della Comunicazione annuale sulle quantità  di apparecchiature elettriche ed elettroniche immesse sul mercato nel 2017, che è parte integrante del MUD previsto dal DPCM 28/12/2017.

La scadenza è il 30 aprile 2018, non è previsto un diritto di segreteria. e la CCIAA non è chiamata a svolgere alcuna verifica.

Comunicazione Rifiuti urbani presentata dai Comuni

E’ attivo il portale www.mudcomuni.it (link esterno) per la trasmissione della Comunicazione Rifiuti urbani e assimilati, che è parte integrante del MUD previsto dal DPCM 28/12/2017.
La Comunicazione va compilata esclusivamente tramite il portale www.mudcomuni.it (link esterno).
La trasmissione può essere telematica (sempre tramite il portale) oppure deve essere effettuata inviando la sola scheda anagrafica, accompagnata dall'attestato di pagamento, via PEC all'indirizzo comunicazionemud@pec.it
La scadenza è il 30 aprile 2018; il diritto di segreteria è di 10,00 euro in caso di trasmissione telematica e di 15,00 in caso di trasmissione via PEC.
 

REGISTRO PILE

E’ attiva la funzione del portale www.registropile.it (link esterno) per la trasmissione della Comunicazione annuale sulle quantità  di pile ed accumulatori immessi sul mercato nel 2016.
Si ricorda che la Comunicazione produttori di pile ed accumulatori è prevista dal D.Lgs. 188/2008 .
La scadenza è il 31 marzo 2018.

 

Pagina aggiornata al: 22.03.2018

Ti Ŕ stata utile questa pagina?

Condividi questa pagina:

Contatto di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:
UFFICO AMBIENTE - SAVONA

Sede Savona


UFFICIO AMBIENTE - IMPERIA

Sede Imperia


UFFICIO AMBIENTE - LA SPEZIA

Sede La Spezia