Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Sito della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona - Por Fesr Liguria 2014-20 Az. 3.1.1 Aiuti agli investimenti delle micro piccole e medie imprese

Intestazione

Contenuto

Por Fesr Liguria 2014-20 Az. 3.1.1 Aiuti agli investimenti delle micro piccole e medie imprese

logo porfesr14_20

 

La Regione Liguria ha approvato il bando che stanzia 40 milioni di euro per agevolare gli investimenti delle micro, piccole e medie imprese nell'ambito della smart specialization strategy regionale.

L’azione 3.1.1 "Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale" rientra fra quelle dell’Asse 3  “Competitività delle imprese”, del Po Fesr Liguria 2014-2020. La misura è estesa anche ai professionisti con investimenti sull'innovazione e dell'ammodernamento dei processi.

Beneficiari

I destinatari del bando sono le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile) che esercitano un’attività economica i cui codici di attività sono elencati nell’All.1 del bando e in coerenza con la  smart specialization strategy regionale (S3 regionale).

Sono escluse le reti di imprese e i raggruppamenti temporanei di impresa.

Interventi

Gli investimenti ammessi ad agevolazione devono essere realizzati nell'ambito di strutture operative dell'impresa ubicate nel territorio della Regione Liguria e devono essere conclusi entro 12 mesi dal ricevimento del provvedimento di concessione.

Gli interventi devono essere destinati:

·         alla realizzazione di nuove unità produttive;

·         all’ampliamento di una unità produttiva esistente;

·         alla diversificazione della produzione di una unità produttiva esistente attraverso prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo di una unità produttiva esistente;

e possono riguardare spese per:

a)       Opere murarie e assimilate per l’adeguamento degli immobili destinati all’attività per rispondere ai cambiamenti introdotti nelle linee di produzione e o per elevarne gli standard di compatibilità ambientale o produttiva, nel limite massimo del 50% delle spese di cui alla voce B;

b)       Acquisizione di impianti produttivi, macchinari e attrezzature, nuovi di fabbrica. Sono ammessi i mezzi  mobili strettamente necessari al ciclo produttivo e se a servizio esclusivo della struttura produttiva oggetto dell’agevolazione (sono esclusi comunque i veicoli destinati al trasporto di merci su strada per le imprese che esercitano attività di trasporto merci su strada per conto terzi);

c)       Acquisizione di brevetti, licenze, programmi informatici, nel limite del 20% dell’investimento ammissibile.

L'investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore a:

·         25.000 euro per le micro e piccole imprese

·         50.000 euro per le medie imprese

Sono ammissibili le spese riferite ad iniziative avviate successivamente alla presentazione della domanda, fatte salve le iniziative agevolate ai sensi del Reg. CE 1407/2013 (aiuti de minimis) per le quali l’avvio degli interventi è ammesso a partire dal 1/1/2016.

In tutti i casi gli investimenti per i quali è chiesto il contributo non devono essere conclusi alla data di presentazione della domanda.

Agevolazione

L'agevolazione consiste in un contributo in conto capitale nella misura del:

·         30% della spesa ammissibile per le micro imprese, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013

·         20% della spesa ammissibile per le piccole imprese, alternativamente, su richiesta del proponente, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013 o del Reg. (UE) n. 651/2014

·         10% della spesa ammissibile per le medie imprese, alternativamente, su richiesta del proponente, ai sensi del Reg. (UE) n.1407/2013 o del Reg. (UE) n. 651/2014

L'importo massimo del contributo concedibile non può superare 200.000 euro.

 

Operatività

Le domande dovranno essere presentate a Filse Spa (link esterno) esclusivamente attraverso la piattaforma bandi on line, dal 5 al 15 dicembre 2016. La procedura informatica sarà disponibile off-line a partire dal 21/11/2016.

La Camera di Commercio Riviere di Liguria è a disposizione per informazioni sul bando:

Imperia - Dott.ssa Cristina Rachelli, cristina.rachelli@rivlig.camcom.it

La Spezia - Dott.ssa Laura Parducci, laura.parducci@rivlig.camcom.it

Savona - Dott.ssa Enrica Berlingieri, servizialleimprese@rivlig.camcom.it
 

Pagina aggiornata al: 04.11.2016

Ti Ŕ stata utile questa pagina?

Condividi questa pagina:

Contatto di riferimento

Per informazioni rivolgersi a:
Promozione del territorio - Savona

Sede Savona

  • Tel 019/83141
  • Fax
  • E-mail      

Note
Contattare centralino per uffici interni

Promozione del territorio - Imperia

Sede Imperia

  • Tel 0183/7931
  • Fax
  • E-mail   

Note
Contattare centralino per uffici interni

Promozione del territorio - La Spezia

Sede La Spezia

  • Tel 0187/7281
  • Fax
  • E-mail      

Note
Contattare centralino per uffici interni