Questo sito utilizza cookie per inviarti informazioni sulla nostra organizzazione in linea con i tuoi interessi/le tue preferenze e cookie di analisi statistica di terze parti anche per fini non tecnici. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se accedi ad un qualunque elemento soprastante questo banner acconsenti all'uso di tutti i cookie.

RIMUOVI

Sito della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona - Regolazione del Mercato

Intestazione

Contenuto

Regolazione del Mercato

La legge 29 dicembre 1993, n.580 di riordino delle Camere di Commercio ha attribuito agli Enti camerali poteri di regolazione del mercato: il legislatore ha riconosciuto nelle Camere il soggetto più qualificato, in quanto espressione di tutte le parti ed insieme arbitro delle stesse, per esercitare un ruolo nella regolazione del mercato, un ruolo di "garante" della correttezza delle regole del gioco tra imprese e tra imprese e consumatori.

Quale Pubblica Amministrazione al servizio del mercato e rappresentativa di tutte le sue componenti economiche, la Camera di Commercio viene deputata a svolgere quei compiti che contribuiscono a garantire un migliore funzionamento del mercato, basato su regole corrette e facilmente applicabili, fornendo una risposta esplicita alla domanda di trasparenza.

Inoltre, con la stessa legge 580 i consumatori vengono riconosciuti a tutti gli effetti come soggetti del mercato ed ottengono una formale legittimazione entrando a far parte, per la prima volta, del Consiglio camerale. In tal modo è stato accentuato il profilo di terzietà degli Enti camerali, che si pongono perciò oggi come vere e proprie istituzioni del mercato.

I compiti connessi con la regolazione del mercato sono in verità complessi: in effetti, la promozione dell´economia locale passa necessariamente anche attraverso la tutela dei consumatori, nell´intento di favorire la trasparenza dei rapporti economici, nella salvaguardia e garanzia di spazi di sviluppo per le imprese.

Tra i nuovi compiti, oltre la funzione storica di tenuta del Registro delle Imprese, con il suo forte contenuto di garanzia, connesso alla sua funzione di pubblicità legale e di informazione economica, si annoverano:

  1. la conciliazione
  2. la predisposizione di contratti-tipo tra imprese, loro associazioni ed associazioni dei consumatori
  3. il controllo sulla presenza di clausole inique nei contratti
  4. la legittimazione ad agire in tema di concorrenza sleale
  5. la possibilità di costituirsi parte civile nei giudizi relativi ai delitti contro l´economia pubblica
  6. la tutela della fede pubblica
  7. la metrologia legale

Ti Ŕ stata utile questa pagina?

Condividi questa pagina: